Fornaci personalizzate

La realizzazione di fornaci a camera standard da laboratorio  è solo una parte della gamma Carbolite. Regolarmente ci chiedono di realizzare sistemi su misura per soddisfare  specifiche esigenze applicative, o per abilitare i sistemi a dei metodi analitici standard, ad esempio quello per la determinazione degli isolanti nei cavi elettrici. Così come per eseguire le operazioni conformi agli standard  AMS 2750D o NADCAP . Carbolite ha l'esperienza e le competenze per modificare i modelli  standard e realizzare soluzioni su misura  al fine di raggiungere livelli adeguati di conformità. Forse la situazione più frequente è quella in cui i clienti vedono un modello standard, ma richiedono semplicemente di modificarne il volume o poter raggiungere una temperatura più alta, o modificare il controllo della temperatura o la capacità di registrazione dati. Se non è possibile trovare esattamente quello che ti serve nella nostra gamma standard semplicemente mettiti in contatto con noi

 

Esempi di forni personalizzati  

Qui di seguito troverete solo alcuni dei tanti esempi di forni che Carbolite ha realizzato in passato personalizzato.

Fornaci a tubo rotanti di grandi volumi


Fornaci con post bruciatore catalitico 


Fornaci con doppio carrello sollevabile per rapido cambio campioni 


Forno grande volume  a 1200 ° C con atmosfera modificata 


Banco termico di prova per fornace tubolare multipla


Fornace per test di disintegrazione a bassa temperatura  di minerale di ferro combinato


Fornace per cicli termici a 1200°C per testare termocoppie 


Fornace a crogiolo a 1400°C con caricamento dall'alto 


  • Fornace tubolare a 2 x 3-zonemontata su binari che permettono alle fornaci di essere collegate insieme per creare gradienti di temperatura, oppure anche per essere utilizzate in modo indipendente
  • Una Fornace con una lunghezza riscaldata di 600 mm ae la seconda di 400 mm
  • Utilizzata con tubi di quarzo da 45 mm di diametro


Forno a 4 corsie per test a 1100°C



Normalmente lavora tra i 500°C e 1250°C, questa fornace a 4 corsie viene utilizzata per la ricottura di filo di platino.

La fornace ha 3 zone di controllo della temperatura, ed ognuna di esse è dotata di protezione alla sovratemperatura.

E' inoltre dotata di regolatori di flusso della fornitura di gas inerte indipendenti per ogni corsia.


4 paralleli,  4 linee parallele di produzione, ognuna delle quali è composta da un forno a 1100°C per l'indurimento ed uno a 600°C per la tempra.

Utilizzato sulle linee produttive Used as part of the production line per la fabbricazione di lame in acciaio di bisturi chirurgici


Fornace a getto con chiusura dall'alto utilizzata per il trattamento di superfici in atmosfera di argon.

Le avanzate pale delle turbine in superlega di cristallo di nichel vengono utilizzate nella costruzione turbine a gas ad alta efficienza e pressione di ultima generazione, caricati attraverso i retort della fornace trattati in atmosfera di gas inerte.


A top hat furnace system con una temperatura massima di 1050°C utilizzate per il trattamento delle superfici delle pale delle turbine a gas usate all'interno dei motori a reazione.

Il sistema comprende una fornace singola con più focolari, retorts ed una zona di raffreddamento


La fornace con caricamento dall'alto comprende 2 basi ed una fornace con retort singola ed una zona di raffreddamento.

Utilizzata per la sinterizzazione della ceramica e per la produzione di batterie in atmosfera inerte.


Questa fornace rotativa viene utilizzata per la produzione di fedi nuziali. L'oro viene sinterizzato in modo da migliorarne la lavorabilità.

L'Oro in polvere viene pressato in uno stampo per formare un anello a sezione rettangolare, questi sono conosciuti come compatti.

Essi vengono riscaldati in atmosfera di azoto:idrogeno 95:5 intorno dai 750°C agli 800°C fino a 24 ore. L'uniformità viene fornita attraverso l'impiego di 3 zone di controllo.


Con una temperatura massima di 1300°C ed una temperatura d'esercizio di 1200°C questa fornace tubolare è stata progettata per la ricerca nel settore this CVP (deposizione dei vapori chimici) sotto idrogeno e in atmosfere corrosive. Il sistema di gestione dei gas nella fornace controlla la fornitura di biossido di carbonio, monossido di carbonio, azoto, idrogeno e anidride solforosa mediante controller di flusso di massa. La capparale è stata progettato per fornire ventilazione al sistema di estrazione.

La fornace da 500mm di lunghezza riscaldata ha 3 zone di controllo, in modo da incrementare l'uniformità di temperatura attraverso l' Eurtherm 3508P1. I dati di Gas e temperatura data vengono visualizzati su display touch screen a colori Siemens TP 1778 , il quale possiede un software per l'accesso a internet.

La fornace è montata su dei binari ed è quindi possibile farla scorrere lungo il tubo in quarzo da 150mm di diametro lungo tutti i suoi 500mm di lunghezza riscaldata.


Questo tipo di forno con temperatura operativa massima di 1150 ° C è stato progettato per consentire all' operatore di spingere manualmente il prodotto nel forno, che può essere spurgato con azoto o idrogeno puri al 100%

L'ingresso e l'uscita della fornace hanno un bruciatore a gas che si attiva quando la porta viene aperta, ovviamente è dotato di un sofisticato sistema di controllo di sicurezza

Il forno tubolare è stato progettato in modo che il prodotto venga riscaldato nella zona 'calda' e dopo un determinato tempo venga spinto in acqua raffreddandosi nella zona di raffreddamento.


Tutte le fornaci a camera Carbolite sono dotate di switch che disattiva gli elementi quando la porta è aperta.Tuttavia quando si lavora ad alte temperature con materiali ceramici l' apertura della porta può danneggiare i campioni,sensibili allo shock termico.

La fornace RHF 15/35 da 1500°C è stata progettata per includere un interlock sulla porta che previene l'apertura della porta prima che il programmatore lo permetta.


  • Massima temperatura di esercizio: 1600 °C
  • Lunghezza riscaldata: 1 x singola zona da 300 mm
  • Peso massimo campione: 8 kg
  • Un processo automatico porta il campione nella zona riscaldata; quando la termocoppia raggiunge la temperatura di 1400 °C, parte un conto alla rovescia di 2 ore, dopo di che il campione attraversa nella zona temperata dove viene raffreddato da delle ventole. Quando la termocoppia raggiunge la temperatura di 100 °C, il ciclo si ripete


Normalmente lavora tra i 500°C e 1250°C, questa fornace a 4 corsie viene utilizzata per la ricottura di filo di platino.

La fornace ha 3 zone di controllo della temperatura, ed ognuna di esse è dotata di protezione alla sovratemperatura.

E' inoltre dotata di regolatori di flusso della fornitura di gas inerte indipendenti per ogni corsia.


Con una temperatura massima di esercizio di 1700°C questa fornace è stata progettata per la sinterizzazione del nitruro di boro SAPI & ESAPI (con inserti protettivi avanzati).

Il doppio sistema permette ad un carrello di essere caricato e scaricato mentre il secondo focolare rotola e viene sollevato in posizione. Il processo risulta veloce con un risparmio energetico non indifferente.

Queste fornaci con più focolari sono la soluzione ideale per le lavorazioni industriali ad alte temperature in presenza di volumi di lavoro considerevoli.